*°_I Passi Che Faccio Ogni Giorno Per Arrivare Alla Peferzione_°* << Altezza: 1.66 >>

Diet weight loss

lunedì 6 luglio 2009

frustazione..

Cioe, ora basta!
l altro ieri ero 53.4, ieri 53.5 e stamattina 53.9!
eppure non è che mangio di piu, com'è possibile??
Ho una voglia incredibile di piangere, urlare, demolire tutto..io non mangio, e perdipiu ingrasso??
Non me ne capacito..come devo fare? devo diminuire ancora? Io mangio veramente pochissimo, mangiavo solo perchè col digiuno totale si riprendeva tutto, ma vedo che anche cosi la storia non cambia poi molto..quindi a questo punto è meglio non mangiare totalmente -.-
Sono molto delusa da Ana..spero mi faccia ricredere.

4 commenti:

  1. Allora, permettimi una spiegazione scientifica che risponda alle tue domande... (e perdona la "deformazione professionale"...)

    Qualsiasi persona decida di seguire un alimentazione ipocalorica per ovvie ragioni di dimagrimento (necessario o presunto tale), basa la riuscita di tale regime alimentare solo ed esclusivamente sul responso della bilancia. Solo che non c’è niente di più forviante dell’informazione che essa fornisce. Certo, quella dice se si perde o si guadagna peso, ma non dice se questo peso è grasso, muscolo, o acqua. Per perdere peso non ci vuole mica un genio, basta assumere meno calorie di quante se ne consuma e – abracadabra! – il gioco è fatto. Ora, quello che succede è che all’inizio il corpo è colto di sorpresa dalla dieta estremamente ipocalorica e sbilanciata e quindi lo si inganna diminuendo di peso. Dopo un po’ però è costretto, per mera sopravvivenza, ad abituarsi ad un ridotto apporto nutrizionale e quindi adatterà il suo metabolismo a quelle misere calorie. Ed ecco che anche digiunando non si riesce più a perdere peso. Prova, per curiosità, a rilevare la percentuale di grasso corporeo, tramite una plicometria, impedenziometria o altro, oggi e poi quando sarai un TOT di chili meno di ora. Sai quale sarà il risultato? Scoprirai che avrai perso, che so, 10 Kg in un lasso di tempo relativamente breve, ma la tua percentuale di grasso sarà uguale o addirittura superiore alla quota iniziale. Ma questo t’interessa poco, vero?! L’importante sono quei 10 Kg in meno. Solo che a quel punto le cose poco alla volta cominceranno a cambiare: ti sentirai sempre più stanca, il peso non scenderà più, quelle camminate di 30-60’ diventeranno delle maratone… Ragion per cui deciderai di dare un ulteriore taglio a quella fantomatica dieta mangiando solo una volta al giorno o digiunando. Dopo un po’ anche in questo modo non cambierà più nulla. Cosa è successo?, ti chiederai. Semplice, avrai ottenuto quello che volevi: perdere peso attraverso la distruzione della massa muscolare che ha portato conseguentemente alla riduzione del metabolismo. Se si segue una dieta ipocalorica anche la più dolce camminata riduce il peso consumando gran parte dei muscoli (e dell’acqua, tra l’altro, con il che ti disidrati pure) e visto che questi sono direttamente proporzionali al metabolismo basale, il tuo corpo si troverà in un vero assetto da guerra, ovvero cercherà di bruciare sempre meno calorie e immagazzinare sempre più grasso per sopravvivere. [Piccola curiosità: lo sapevi che le anoressiche hanno una percentuale di grasso quasi pari alle persone obese?!!] In conclusione: ti consiglio di parlare con un dietologo per dimagrire perdendo la giusta parte di peso senza distruggerti...

    RispondiElimina
  2. ma che cazzate sonooooooooooooooooo allora secondo le tue teoriee non si dimagrirà maii ma per favoreeeeeeeeeeee ka kavolate sonoooo ascolta anaaa non la spiegazione scientifica
    wwwwwww ana

    RispondiElimina
  3. Le cazzate di una persona sicuramente molto più competente di te...

    RispondiElimina
  4. Ma certo che si dimagrisce: basta rivolgersi a un dietista che sappia prescrivere una dieta bilanciata da un punto di vista calorico e nutrizionale, in maniera tale da perdere pian piano massa grassa e non massa muscolare, nè liquidi.
    E, per la cronaca, io studio Medicina...

    RispondiElimina